Archivi per la categoria ‘Senza categoria’

Molte persone pensano che decorare piccoli pavimenti sia molto complicato. Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Devi solo prendere in considerazione una serie di consigli pratici per espandere visivamente lo spazio e massimizzare la luce naturale.

La verità è che, da alcuni anni, la dimensione delle case tende ad essere sempre più ridotta, quindi è necessario usare l’ingegnosità per decorarle. Leggi il resto di questo articolo »

Da un’indagine che è stata condotta negli Stati Uniti è stato evidenziato il fatto che il numero degli incidenti domestici direttamente collegati all’uso del seggiolone è sostanzialmente in continuo aumento negli ultimi tempi, nonostante le aziende produttrici si siano impegnate moltissimo e abbiano investito di sicuro più risorse nel disegnare modelli sicuri e pensati per essere sicuri in diversi momenti. Il 93% dei bambini che in USA vengono portati al pronto soccorso risultano delle vittime di cadute accidentali dal seggiolone di casa, e va anche detto che la maggiore parte di questi ha un’età inferiore ai due anni. Oltre l’86% delle lesioni inoltre interessano parti del corpo davvero molto delicate come la testa, il collo e la faccia. Un terzo degli incidenti che hanno provocato lesioni craniche, purtroppo, è bene sapere che si sono trasformate in disabilità cognitive oltre che fisiche.

Quindi diciamo che il metodo più efficace per riuscire ad evitare ai bambini determinati incidenti, e quindi cadute dal seggiolone o simili, è bene utilizzare esclusivamente dei modelli che prevedano un sistema d’imbracatura sicuro oltre, naturalmente, è bene posizionare il seggiolone in alcuni punti della casa e cercare di tenerli d’occhio. E’ bene andare a valutare l’effettiva dimensione dello spazio necessario dove dovremo andare a collocare il seggiolone, perché se non è all’effettivo sufficientemente ampio aumentano i possibili rischi d’incidenti in maniera direttamente proporzionale.

Oltre a cercare di evitare di lasciare il bambino da solo sul seggiolone senza controllo, è bene anche evitare un’eccessiva vicinanza in alcuni posti della casa. Anche se sembra banale è bene ricordare che occorre evitare di lasciare il seggiolone accanto ai camini, fornelli o porte. Inoltre è bene non posizionare mai un seggiolone accanto ad una finestra, o vicino a piani che possono contenere cassetti con posate, coltelli da cucina o forbici. Inoltre è bene sapere che mentre si mangia non è mai ottimale lasciare alimenti caldi vicino al seggiolone, la curiosità del bambino può essere molto pericolosa. Sempre assicurarsi che il piccolo sia seduto sul seggiolone e anche protetto con l’apposita imbracatura. Infatti andare ad allacciare sempre le cinture anche se il seggiolone deve essere usato per pochi minuti è importantissimo. Per tutti gli altri consigli in merito consultate il portale dedicato al mondo dei seggioloni.

Liberare spazio sui dispositivi e sui pc è essenziale per tenerli sempre efficienti ma per poter liberare spazio occorre decidere dove e come fare storage cioè dove e come archiviare i file da eliminare, almeno quelli più pesanti come audio, video, musica, foto. I prodotti sul mercato sono moltissimi e quindi serve un po’ di conoscenze e un po’ di terminologia base per potersi destreggiare nell’acquisto dell’hard disk migliore.

Dunque gli hard disk esterni sono ottimi per fare storage e per conservarvi anche i backup dei file dei sistemi operativi e grazie al fatto che sono in grado di archiviare grandi quantità di file, possono essere partizionati per diventare più veloci e meglio utilizzabili. Però vanno de frammentati con una certa frequenza proprio per garantire che il supporto non perda velocità e operatività. Il processo di deframmentazione deve essere ripetuto con una certa frequenza specie se sono di grandi dimensioni.
Questo inconveniente non si verifica con gli SSD che sono le periferiche di storage oggi più veloci presenti in commercio ma anche le più costose e le meno durature.

Nella valutazione degli hard disk esterni dobbiamo considerare che i parametri da valutare per scegliere tra questi dischi esterni e una chiavetta USB sono diversi; i migliori sono quelli da 2,5 pollici che sono autoalimentati e facili da trasportare e compatibili con tutti i sistemi operativi senza dover installare nessun software: basta collegarli con un cavo usb e sono pronti all’uso.

Quelli da 3,5 pollici sono più performanti, più rapidi e costano meno ma necessitano di un alimentatore esterno: sono i migliori se vanno tenuti stabilmente accanto al computer di casa o dell’ufficio per fare copie di sicurezza del sistema o archiviare dati di grandi dimensioni.
Oltre alla velocità, per scegliere il disco esterno giusto specialmente se portatile, è necessario verificarne la resistenza agli urti e alle condizioni atmosferiche.

Sono diversi i fattori che determinano la velocità di polimerizzazione di gel e smalti nei fornetti per unghie. Allo stesso modo variano i tempi di essiccazione degli smalti, per questo si dovrebbero controllare prima le tempistiche pre-impostate. Correlata ai tempi di indurimento è la potenza della lampada. Altri aspetti di rilievo la convenienza e le dimensioni che influiscono sulla portabilità del fornetto. Fra i nuovi modelli di fornetti per unghie si può trovare in commercio un tipo di lampada che può consentire il trattamento di entrambe le mani allo stesso tempo. Questo è un enorme risparmio di tempo.

Per le dimensioni del fornetto, invece, si consideri che un modello di grandi dimensioni potrebbe non essere opportuno se lo si deve trasportare, meglio orientarsi su apparecchi compatti e portatili facili da spostare anche fuori casa, sempre pronti all’uso. Uno degli aspetti più rilevanti nella scelta del fornetto unghie è anche la durata delle lampade, che varia a seconda se sono Uv o a Led. Le prime sono praticamente eterne, in quanto possono avere una durata utile di 50.000 ore. Se si considera che una manicure tramite il fornetto con lampada a LED può durare meno di 2 minuti, in alcuni casi 30 secondi, si faccia il conto di quanti trattamenti si possono effettuare con questo tipo di modello per un minimo temporale di decenni. In pratica, è come dire che non si sostituiranno mai le lampade, a meno che ovviamente non le si danneggi fisicamente.

Diverso il discorso per le lampade Uv, che invece hanno una durata media di 100 ore di uso continuo, anche se il valore dipende anche dalla qualità del marchio che ne può garantire una durata più o meno lunga. In ogni caso, non è un problema neanche in questo caso, in quanto a occhio e croce si possono fare più di mille manicure, se si impiegano 5 minuti a trattamento, in pratica anni e anni di utilizzo. Indipendentemente da ciò, se succede qualcosa di spiacevole e le lampadine vengono danneggiate, si possono sempre sostituire acquistandole a basso costo su Amazon, dove è presente un vasto assortimento di fornetti unghie diversi e accattivanti anche nel design.

Generalmente i modelli di tapis roulant che troviamo ad oggi nelle moderne palestre sono studiati per riuscire a soddisfare a pieno le più svariate esigenze, sia per quanto riguarda il peso che la statura. Anche i modelli meno professionali però, e quindi quelli che potremmo acquistare su internet per utilizzarli in casa, sono studiati per rispettare degli specifici criteri e perciò poter essere efficaci per le nostre determinate esigenze.

Prima di acquistare perciò un tapis roulant è bene tenere a mente che il nastro trasportatore deve per forza rispettare determinate caratteristiche, e anche adattarsi alle esigenze di ogni consumatore. In linea generale si può dire che per una persona la cui statura sia compresa tra i 150/170 cm la velocità del tapis roulant dovrà arrivare al massimo tra i 14 e i 20 km/h, e la lunghezza del nastro dovrà essere compresa tra i 135 e i 145 cm. La situazione cambia per una statura, in genere negli uomini quindi che è compresa tra i 170 cm e i 190 cm, in questo caso la velocità potrà essere compresa al massimo fino ai 22 km/h e la lunghezza del nastro trasportatore deve essere di almeno 140cm o meglio 150 cm. Ovviamente è discorso cui non tutti pensano, ma se siete particolarmente alti, dovrete tenerne conto.

Un discorso analogo va fatto ovviamente per la larghezza del nastro trasportatore, andando a tener conto per avere una solida stabilità. Infatti più il nastro sarà largo e più potremo godere di maggiore stabilità una volta saliti sul dispositivo. La superficie di corsa è comprensiva sia del nastro trasportatore che dello spazio tra le fasce laterali del nostro tapis roulant, deve essenzialmente essere abbastanza larga da garantirci stabilità anche se aumentiamo la velocità del nastro trasportatore. In merito generalmente la larghezza del nastro dovrà essere proporzionale in base al tipo di velocità utilizzata, e bisogna tener conto che di base la maggior parte dei modelli che si trovano in commercio variano tra i 45 cm e i 55 cm e partono dagli 8 km/h per arrivare fino a 20 km/h. E’ essenziale tenere conto di queste misure perché ci permettono di utilizzare al meglio il nostro tapis roulant e avere maggiori benefici. Se siete interessati ad acquistare questo strumento, vi consiglio di indirizzarvi sulla guida che troverete sul sito Migliore Tapis Roulant.

Oltre ai vari modelli tradizionali che si trovano al momento in commercio dei classici cordless, abbiamo anche una serie di prodotti effettivamente specifici che presentano una serie di funzioni più tecnologiche, come ad esempio i telefoni VOIP, i quali ci consentono di telefonare utilizzando la connessione internet di casa (sia ADLS che fibra). Per andare a stabilire la connessione internet tra telefono e ADSL vi basterà collegare la base del telefono al modem attraverso un cavo, in modo tale che le telefonate siano successivamente smistate tramite la linea dati. Ovviamente nel momento in cui non si vuole o non si può collegare il cordless al modem, si può tranquillamente andare a sfruttare la tecnologica DECT. Questo acronimo sta per Digital Enhanced Cordless Telecommunications, tale tecnologia ci consente di collegare anche la base soltanto alla presa di corrente elettrica e di porla in qualsiasi angolo o in qualsiasi zona della casa. Tutto ciò è possibile grazie alla funzione di wireless. Il DECT ci permette inoltre un notevole risparmio energetico e la possibilità di poter andare a navigare su internet, leggere le proprie e-mail e ascoltare la radio e la musica.

Inoltre la tecnologia specifica ECO DECT può ridurre al minimo la propagazione delle onde radio ed elettromagnetiche, effettivamente è una funzione molto importante considerando che tali onde radio possono essere effettivamente dannose a lungo andare. Un cordless ECO PLUS ha una portata maggiore, può arrivare fino a trecento metri all’aperto rispetto a uno tradizionale e quando è in stand-by non emette onde radio. Perciò hanno quindi un notevole vantaggio in termini di risparmio energetico e di praticità.

Diciamo che di base in commercio possiamo trovare alcune tipologie classiche. Abbiamo sicuramente tra i più venduti i modelli duo, trio e quartetto: questi ci consentono di smistare le telefonate da un cordless all’altro, senza l’ausilio dell’interfono e senza nemmeno doversi spostare, si può anche partecipare in contemporanea alla medesima telefonata. Si collegano alla stessa base sostanzialmente, e nel momento in cui uno si scarica si possono utilizzare anche gli altri tranquillamente. Per tale motivo questi modelli di cordless sono effettivamente adatti per le attività commerciali, per gli uffici, appartamenti molto grandi o a più livelli e per gli uffici

Possiamo trovare in commercio anche modelli che sono chiamati HSP (High Sound Performance) e HDSP (High Definition Sound Performance) questi hanno rispettivamente una qualità del suono molto alta e in genere due volte superiore alla norma. Per conoscere altre informazioni in merito vi consiglio di consultare il sito Telefoni Cordless.

L’aerosolterapia è un metodo sostanzialmente che viene impiegato in parte per la cura e in parte anche solo per la prevenzione di diverse problematiche legate alle vie respiratorie. Questa tecnica consiste nel ridurre i farmaci che ci vengono prescritti, dallo stato solido o liquido, in minuscole particelle che sono sospese all’interno di un gas ( solitamente aria). Si crea pertanto una nebbiolina fine che andrà a raggiungere le vie aeree più profonde, andando poi ad esercitare un effetto curativo e sintomatico locale, molto più efficiente.

Il nebulizzatore solita,ente è il nome che si attribuisce ai diversi dispositivi che esplicano l’aerosolterapia. Il farmaco che viene introdotto in un ugello viene poi trasformato in aria e perciò disperso da un diffusore, tale diffusore andrà collegato inoltre ad una mascherina o un boccaglio posti sul viso. Quest’ultimi possono garantire l’ingresso del farmaco nell’apparato respiratorio senza alcun problema, e soprattutto in maniera efficace. Ovviamente più le particelle saranno piccole e maggiore sarà la possibilità di raggiungere a pieno bronchi ed alveoli polmonari. L’aerosolterapia è un’azione farmacologica decisamente locale e perciò mirata, viene indicata da medici e pediatri ed è associata o meno ad altri trattamenti farmacologici sistemici. I farmaci che sono in genere somministrati per via aerea, quindi sfruttando l’aerosol terapia sono gli antibiotici, i mucolitici ed i fluidificanti. E’ possibile anche vi verranno prescritti farmaci cortisonici ed i broncodilatotori a seconda ovviamente delle varie situazioni cliniche. L’aerosol può essere una risposta a problemi come otiti, sinusiti, faringiti , tonsilliti e bronchiti, ed  anche nel semplice raffreddore. Anche se in ambiente medico è ancora in parte discussa l’ efficacia effettiva dell’aerosol terapia in alcune pneumopatie, il nebulizzatore consente comunque in molti casi di alleviare la secchezza per la tosse intensa, e anche di andare a fluidificare il muco in eccesso. In alcuni casi, e per patologie più gravi che necessitano di una prescrizione medica, sono impiegati anche cortisone ed antibiotici.

Ovviamente essendo un presidio medico è comunque sempre consigliato seguire rigorosamente le indicazioni del medico curante, onde evitare determinati problemi specifici. Ogni situazione è diversa perciò è bene informarsi prima di agire. Se siete interessati ad acquistare un aerosol e non sapete quale scegliere, vi consiglio di consultare il sito Aerosol Migliore.

Chiunque faccia un lavoro che preveda la compilazione di moduli, l’utilizzo del computer o delle semplici attività di segretariato e simili, probabilmente conosce bene l’utilità che potrebbe avere una scrivania. La scrivania infatti rappresenta uno dei pezzi di arredamento per tutti coloro che lavorano sia in uffici professionali, che fanno quindi lavori che hanno a che vedere con le attività che abbiamo descritto precedentemente, oppure che magari lavorano direttamente da casa ma che magari comunque svolgono delle attività che richiedono la presenza di un buon piano di appoggio. La scrivania per pc è sicuramente la più utile nelle situazioni che abbiamo descritto, infatti si presta sia come semplice piano di appoggio, sia come piano utile per ospitare i computer, sia quelli fissi che quelli portatili. In commercio potete trovare diversi modelli di scrivanie per pc che possono adattarsi praticamente a qualsiasi necessità e bisogno che possiate avere. Ovviamente il modello di scrivania va scelto principalmente in base a queste esigenze, altrimenti rischiereste di trovarvi con un tipo di scrivania che potrebbe non essere particolarmente adatta a quello che dovete fare e che avrà quindi poca utilità ai fini del vostro lavoro. Quindi la prima cosa che dovreste prendere in esame sono elementi come il tipo di lavoro che svolgete, se utilizzate o meno il computer, se avete un computer fisso o uno portatile, e dovreste prendere in esame anche il tipo di arredamento che magari già possedete o che si trova nell’ufficio in cui andrà inserita la scrivania. Altro elemento molto importante sono le misure della scrivania, infatti queste devono necessariamente adattarsi allo spazio che avete a disposizione. Ma che dire di quegli spazi ridotti o magari caratterizzati da pareti angolari o da altri elementi che potrebbero rendervi impossibile installare una scrivania prefabbricata? In questi casi l’unica soluzione potrebbe essere quella di andare ad acquistare una scrivania su misura; ci sono sia falegname che fabbriche che producono questi prodotti su misura e in base alle misure e alle esigenze che potreste avere. Per capire come andare ad acquistare una scrivania su misura, o addirittura su come andare a realizzarla a casa, potete consultare il sito scrivaniapc.it

Le macchine per realizzare il sottovuoto domestico sono strumenti molto utili e semplici da usare che permetteranno di aiutare a non sprecare cibo. Averne una in casa è sempre più un oggetto di grande utilità per le famiglie.


In genere questi strumenti sono fatti in plastica dura e metallo e grazie a questa scelta abbiamo a disposizione apparecchi sicuri e in grado di avere una lunga vita. Non hanno dimensioni troppo grandi e in genere hanno forma rettangolare o comunque allungata.
Una parte dell’apparecchio si apre per permettere di infilare facilmente il sacchetto, sotto il bordo della macchina dove è operativo un sistema studiato in modo tale da rendere possibile far uscire tutta l’aria dal contenitore dove è posto il cibo, con una percentuale che arriva al 99%.
Sul bordo inferiore dell’apparecchio invece sono presenti i sistemi destinati alla sigillatura del contenitore e che permettono la chiusura ermetica dei sacchetti per alimenti messi nel kit di acquisto, e in generale dei contenitori adatti al sotto vuoto. Una procedura estremamente efficace e sicura che permette di prolungare la “vita” degli alimenti sottovuoto.

Questa sigillatura avviene tramite una barra saldante realizzata in materiali antiaderenti e atossici. Inoltre come dicevamo, hanno un kit di accessori con una quantità variabile di sacchetti per la conservazione dei cibi e un piccolo tubicino per il sottovuoto all’interno di contenitori di vetro e in vaschette.
Si deve poi fare attenzione alla qualità della macchina e ai criteri di base per avere davanti la macchina giusta; questi sono il “valore del vuoto” cioè quanta aria l’apparecchio è in grado di estrarre dai contenitori. Più aria si riuscirà ad estrarre e più si allungherà la durata della conservazione del cibo posto sotto vuoto. Il vuoto va misurato in millibar e una macchina di qualità dovrebbe avere da 800 a 900 mbar di capacità di vuoto.

Non solo poeti e artisti, città d’arte e musei, cattedrali e palazzi famosi, ma anche splendide coste, costellate di borghi marinari e località balneari tra le più famose e conosciute d’Italia.
Non vi è che l’imbarazzo della scelta, lunghe distese di sabbia fine, o scenari costieri costellati di scogliere, a picco su un mare dai colori, che dal blu cobalto sfumano in tutte le tonalità degli azzurri o dei verdi più accesi.
Un mare d’amare quello di Toscana, un litorale che tra insenature nascoste, lidi rocciosi, e pinete che bordano spiagge incontaminate, come quelle della Maremma, non può che incantare il turista e lasciare un ricordo di vacanze da sogno. Leggi il resto di questo articolo »